Home » Altre storie » PlayStation One, l’inizio di una nuova era

PlayStation One, l’inizio di una nuova era

Il progresso tecnologico ha portato le diverse generazioni ad entrare in contatto con diverse realtà, sempre più innovative e dinamiche.

Uno dei settori più cambiati nel corso degli anni è quello dei videogiochi, che ha subìto un’evoluzione senza precedenti.

Ad oggi la maggior parte dei videogiochi e delle console sono figlie del progresso e presentano titoli dalla qualità di gioco e visiva spettacolari, portando il gamer ad avere un’esperienza di gioco sbalorditiva e sempre più immersiva.

Ma non esiste progresso se prima non c’è un punto di partenza (così come non c’è vincita se non si tenta prima la fortuna alle principali piattaforme di gioco online come Big Casinò o altre). Una delle console che è stata a dir poco rivoluzionaria è sicuramente lei, la PlayStation.

Questa è stata la prima console creata da Sony nel 1994 e che è diventata presto una delle principali console di gaming utilizzata e conosciuta in tutto il mondo.

PlayStation non è stata però la primissima console sul mercato; prima di lei sono state diverse le piattaforme che precedentemente erano uscite sul mercato, tra le quali ricordiamo le più famose appartenenti alla Nintendo o SEGA, ma la diversità di questo tipo di console ha permesso alla Sony di spodestare ben presto tutte le altre concorrenti.

Ciò che ha fatto di PlayStation una delle consonsone più famose al mondo sta nelle sue caratteristiche innovative; a differenza delle antecedenti, questa console è stata infatti una delle prima ad utilizzare dei CD con all’interno il gioco, mentre altre console necessitavano di cartucce che dovevano essere inserite, spesso usurate a causa della polvere o facilmente rovinabili a causa delle componenti delicate.

L’uso del CD che veniva letto attraverso un disco ottico rendeva tutto più facile da usare e, grazie anche al coperchio, il disco non rischiava di essere usurato ma rimaneva piuttosto protetto.

Il suo joystick ha un’impugnatura estremamente semplice ed ergonomica; i 4 tasti alla sua sinistra sono quelli direzionali che permettono di muoversi all’interno del gioco, mentre i tasti di destra servono per fare gesti vari. Per riconoscere i vari tasti di destra Sony ha assegnato a ciascuno di questi delle forme, che sono diventate delle vere e proprie icone (la X in basso, il O a destra, il △ in alto e il a sinistra).

Ma gli elementi che hanno fatto della PS1 una vera e propria leggenda sono stati sicuramente i giochi; non solo i giochi per la console della Sony sono diventati presto estremamente popolari, anche vari titoli creati per Nintendo o altre piattaforme sono ad oggi molto conosciuti, ma la cosa interessante per quanto riguarda i giochi per PS1 è il fatto che questi hanno visto nel corso degli anni diverse trasformazioni e miglioramenti grazie al progresso tecnologico con l’uscita delle varie PlayStation nuove. Spesso infatti i giochi cult vengono spesso riproposti ai fedelissimi in versioni restaurate, uno degli esempi più popolari è Crash Bandicoot N. Sane Trilogy che a distanza di 20 anni ha visto il più famoso bandicoot antropomorfo fare un graditissimo ritorno sulla PlayStation 4.

Tra gli altri titoli per PS1 diventati presto popolarissimi possiamo citare inoltre:

La saga di Metal Gear Solid

La saga di Final Fantasy

La saga di Spyro The Dragon

La serie di Tekken

Street Fighter

Silent Hill

Tombi!

Resident Evil

Tomb Raider

Oddworld: Abe’s Exoddus

Gran Turismo

Grand Theft Auto

Si potrebbero citare tantissimi altri titoli che hanno fatto della PS1 una vera e propria pietra miliare, ma ognuno di noi porta ricorda quelli con il quale è cresciuto, che siano diventati più o meno popolari.

Quali sono i vostri preferiti?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*